Archive for 23 ottobre 2016

CoorCoGe: contributo dopo gli Stati Generali dell’offerta formativa

 Ecco il contributo agli Stati generali per l’offerta formativa  che è stato mandato alla Provincia, agli Istituti, agli enti formativi, al tavolo per l’orientamento, a Confindustria e Bergamo Sviluppo.

Read more

Galilei: premio nazionale “Giornalista per un giorno”

I Giornali scolastici scritti da redazioni di studenti sono spesso una grande opportunità per sviluppare competenze diverse, non solo linguistiche.

Read more

Orientamento in uscita: incontri per studenti

Il Rotary propone 7 mezze giornate di orientamento per gli studenti degli istituti che aderiranno “con sollecita risposta”. Gli incontri si terranno poi tra febbraio ed aprile.

Read more

MIUR: piano nazionale contro il bullismo (giornata nazionale 7 febb)

Il piano che vuole coinvolgere le scuole contro il bullismo ipotizza 10 azioni e uno stanziamento di 2.000.000 (due milioni) di euro: le sintetizziamo di seguito, mentre trovate il piano nazionale completo qui.

Read more

La pedagogia dei genitori (seminario 20 ott)

L’Ufficio Scolastico e il CQIA (Centro per la qualità dell’insegnamento e apprendimento) dell’Università di Bergamo presentano con questo seminario una Metodologia basata su un reale  patto educativo fra scuola e famiglie. Intendono proporre alle scuole  percorsi di ricerca-azione supportati dall’università.

Read more

Bullismo-Cyberbullismo: un monologo e un cortometraggio da proiettare

Inaugurazione dell’anno scolastico a Sondrio. Il Presidente Mattarella, parlando dell’ odioso fenomeno di accanimento contro chi non si omologa, o semplicemente viene visto e perseguitato come debole o come ‘diverso’, è necessario un grande patto tra scuola, famiglia, forze dell’ordine, magistratura, mondo dei media e dello spettacolo. Un’azione congiunta, capace non soltanto di reprimere ma, soprattutto, di prevenire, con una vera e propria campagna educativa che arrivi al cuore e alla mente dei giovani”. Soprattutto serve l’esempio degli adulti “un linguaggio offensivo e violento degli adulti in tv o sui social media e in qualunque altra sede, si traduce subito, nell’universo adolescenziale, in una spinta emulativa, in un sostanziale via libera”.

Read more