Archive for Buone prassi

Vittorio Emanuele: bilancio partecipativo

Una buona prassi, nuova in queste forme nelle scuole superiori. Il Vittorio Emanuele ha scelto di attivare il bilancio partecipativo: una parte del contributo volontario verrà impiegata per realizzare proposte e progetti definiti da studenti, studentesse e genitori.

Read more

Servizio PagoInRete: informazioni

Cogliamo l’occasione dell’informativa dell’Istituto Natta verso le famiglie per ricordare che, lentamente ma necessariamente, scuole e famiglie possono già utilizzare il portale per i pagamenti in rete. Verranno così a cadere i rischi legati alla gestione di denaro contante e molti costi per i versamenti (tasse, progetti, viaggi di istruzione,….)

Read more

Sarpi: autovalutazione

Pubblicati dall’Istituto il nuovo RAV, il Piano di miglioramento aggiornato e i risultati delle attività di progettazione e ampliamento dell’offerta formativa, con i relativi questionari di gradimento degli studenti.

Read more

Sarpi e Natta: facilitare la comunicazione

Due buone prassi, al Sarpi e al Natta,  consentono ampi spazi di miglioramento sul fronte del passaggio di informazioni.

Read more

Sarpi: valutazione e trasparenza

Una sezione del sito, dedicata ai documenti di autovalutazione, riporta i dati degli esiti valutativi degli studenti a fine quadrimestre ee a fine anno scolastico, classe per classe, disciplina per disciplina. Inoltre è presente un questionario di valutazione della qualità della didattica che gli studenti hanno compilato in forma anonima sui loro insegnanti, da cui risultano per ogni indicatore le medie dei Consigli di Classe e dell’Istituto (le valutazioni personali sono consegnate al singolo docente)

Read more

Flipped classroom, nuova pratica didattica (seminario 12 magg)

Un ripensamento delle strategie educative e didattiche della scuola attraverso una pratica che sta ottenendo consenso nelle comunità di docenti Prevede di capovolgere (to flip) i momenti classici dell’attività didattica: la lezione frontale e lo studio individuale. Grazie alla crescente disponibilità di videolezioni, di prodotti multimediali, di strumenti di interazione online l’accesso ai contenuti può avvenire al di fuori delle mura scolastiche, mentre la fase di esercitazione, elaborazione ed appropriazione si sposta a scuola, in un contesto attivo e collaborativo ideato e condotto dal docente. Read more